Biblioteca elettronica gratuita

Il gioco di Wittgenstein - Pier Aldo Rovatti

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 06/11/2009
DIMENSIONE DEL FILE: 4,78
ISBN: 9788883032455
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Pier Aldo Rovatti

Puoi scaricare il libro Il gioco di Wittgenstein in formato pdf epub previa registrazione gratuita

Descrizione:

...che Wittgenstein parli di "giochi" produce una quantità di effetti teorici che ... Wittgenstein, Ludwig Josef Johann - Pensiero ... ... Il fatto che Wittgenstein parli di "giochi" produce una quantità di effetti teorici, che possono essere messi in rapporto con le contemporanee indagini sul gioco. La proposta che viene avanzata è proprio quella di un movimento di andata e ritorno, da Wittgenstein ai teorici del gioco e viceversa, per aprire una serie di domande con cui tornare a interrogare il testo di Wittgenstein. Il gioco di Wittgenstein, Libro di Pier Aldo Rovatti. Spedizione con corriere ... Pears: il gioco linguistico in Wittgenstein - Rai Scuola ... . Il gioco di Wittgenstein, Libro di Pier Aldo Rovatti. Spedizione con corriere a solo 1 euro. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! Pubblicato da EUT, data pubblicazione 2009, 9788883032455. Wittgenstein scrive sia il Tractatus Logico filosofico che le ricerche filosofiche. Wittgenstein prometteva di sbarazzarsi dei vecchi problemi della filosofia semplicemente sciogliendoli. Questo faceva un po' il paio con i miei studi su Watzlawick, altro autore che condizionò molto il mio percorso filosofico e personale. Introduzione: il primo e il secondo Wittgenstein; Il secondo Wittgenstein non è una descrizione definita costruita con un nome proprio per indicare una persona che sia diversa dal 'primo Wittgenstein' (ad esempio, Plinio il Vecchio e Plinio il Giovane oppure Strauss padre e Strauss figlio, tutte diciture vagamente misleading che complicano la vita alle persone dotate di un'intelligenza ... Il gioco di Wittgenstein è un libro di Rovatti Pier Aldo pubblicato da EUT , con argomento Wittgenstein, Ludwig; Gioco - ISBN: 9788883032455 Il filosofo David Pears (Bedfont & Feltham F.C. 1921 - Oxford 2009) parla della nozione di "gioco linguistico" nel pensiero di Ludwig Wittgenstein (Vienna, 1889-1951). Per il filosofo viennese il significato di una parola è il suo uso nel linguaggio, il quale viene considerato alla stregua di un'abilità assimilabile a un gioco in cui è consentito un numero limitato di mosse, soggette ... La scuola, per dire, segna a gioco fermo ogni volta che apre le porte al mattino, ne siamo consapevoli, vero? Comunque, il tema della scuola è troppo complesso e articolato perché abbia senso una mia opinione spiccia di qualche paragrafo, a sua volta confusa e piena di dubbi. Wittgenstein ‹vìtçënètain›, Ludwig Joseph. - Logico e filosofo del linguaggio (Vienna 1889 - Cambridge, Inghilterra, 1951). Interruppe gli studî d'ingegneria iniziati all'univ. di Manchester, per dedicarsi alla matematica e ai suoi fondamenti logici; nel 1912 seguì a Cambridge i corsi di B. Russell. Dopo la prima guerra mondiale, a cui partecipò come ufficiale austriaco, si dedicò ... Il pensiero di Ludwig Wittgenstein. Silvia Lattanzi . 1. Il "primo" Wittgenstein e la teoria raffigurativa del linguaggio. Wittgenstein vede la filosofia come analisi del linguaggio e il problema a cui vuole trovare soluzione durante tutta la sua vita è l'individuazione delle condizioni in base alle quali il linguaggio è dotato di senso. Nel Tractatus il pensiero è identificato con il ... Wittgenstein sottolinea a questo punto che tutte le proposizioni della logica sono tautologie (ad esempio il principio di non contraddizione), ... ai giochi linguistici e alle forme di vita. Sarebbe opportuno chiedersi quanto il gioco deve a Wittgenstein e quanto Wittgenstein deve al gioco. Una domanda (o meglio, due) che non possiamo eludere se ci collochiamo nell'ambito delle indagini sul gioco, considerando che Wittgenstein è il filosofo contemporaneo (e probabilmente di tutti i tempo) che più si è identificato con la parola "gioco". Il gioco è un buon termine illustrativo dell'uso del linguaggio, in quanto evidenzia la natura non unitaria dei modi in cui possiamo utilizzarlo. Il concetto di gioco, infatti - dice Wittgenstein -, "non è delimitato": anche guardando tutti i giochi non si arriva per astrazione ad un concetto di gioco. Wittgenstein dettò il Libro blu ai suoi alunni a Cambridge, nel corso del 1933-1934, e ne fece ciclostilare delle copie. none Come nei giochi linguistici di Wittgenstein vige la regola dell'ontologia piatta, secondo cui non può essere logicamente fondato un linguaggio gerarchicamente superiore che possa rendere conto di quello intricato di tutti i giorni, allo stesso ... Ludwig Wittgenstein si inserisce nella diatriba sui problemi della logica e del linguaggio che si sviluppa all'inizio del novecento. La sua opera critica fortemente la possibilità stessa della filosofia, del suo compito e del suo linguaggio.La prima fase del pensiero di Wittgenstein si indirizza alla fondazione della matematica e della logica senza alcun ...